Promemoria per il 2017. Ricordati di Chico

IMG_20151114_023635.jpg
Prefazione del romanzo “Il vecchio che leggeva romanzi d’amore” di Luis Sepulveda (1989)

 

PROMEMORIA PER IL 2017

BUON ANNO

Ricordati di Chico (Nomadi)

I signori della morte hanno detto sì,
l’albero più bello è stato abbattuto,
i signori della morte non vogliono capire,
non si uccide la vita, la memoria resta.
Così l’albero cadendo, ha sparso i suoi semi
e in ogni angolo del mondo, nasceranno foreste.

Ma salvare le foreste vuol dire salvare l’uomo,
perché l’uomo non può vivere tra acciaio e cemento,
non ci sarà mai pace, mai vero amore,
finché l’uomo non imparerà a rispettare la vita.
Per questo l’albero abbattuto non è caduto invano,
cresceranno foreste e una nuova idea dell’uomo.

Ma lunga sarà la strada e tanti gli alberi abbattuti,
prima che l’idea trionfi, senza che nessuno muoia,
forse un giorno uomo e foresta vivranno insieme,
speriamo che quel giorno ci sia ancora.
Se quel giorno arriverà, ricordati di un amico
morto per gli indios e la foresta, ricordati di Chico.
Se quel giorno arriverà, ricordati di un amico
morto per gli indios e la foresta, ricordati di Chico.

CHICO MENDES

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...